Valfredda

Valfredda
Febbraio 9, 2022 hypertesto

Valfredda in autunno (foto CristinaFiocco)

Incastonata in mezzo ad una delle più belle catene Dolomitiche, tra boschi di larici e abeti e ricchi prati che d’estate si colorano di fiori profumati e unici, si trova la valle di Valfredda.

Posto ricco di storia, una volta era luogo di pascolo e di alpeggio per chi, dalla Valle del Biois, saliva nella buona stagione, per far pascolare il bestiame. Proprio per questo motivo, vennero costruite molte baite (i cosiddetti “cason”) per dare riparo ai pastori dai temporali improvvisi e per il riposo.

Venivano utilizzati anche per riporre il fieno ad essiccare, che sarebbe stato utilizzato poi, nella stagione fredda per sfamare il bestiame.

Ora la valle dei casoni di Valfredda è diventata una zona molto turistica, frequentata tutto il tempo dell’anno da valligiani e turisti, che molto spesso partono da qui per escursioni verso le cime sovrastanti.

I “casoni” sono ancora lì, ma la maggior parte sono stati ristrutturati dai proprietari per passare qualche ora in tranquillità. Non perdono però il loro fascino e la particolarità che queste graziose baite donano alla lunga valle.

Di grande interesse è la fioritura dei suoi prati che, inizia verso la fine di marzo con lo sbocciare dei crochi e delle eriche, che cominciano a dare un tocco di colore dopo il bianco del lungo inverno.

Con il susseguirsi dei mesi i colori diventano sempre più marcati con il giallo sgargiante dei botton d’oro, del blu delle genziane e nel pieno della stagione calda la fioritura del giglio martagone, fiore protetto, di straordinaria bellezza che fiorisce per pochi giorni solo nel mese di luglio.

Habitat perfetto per le marmotte che da inizio primavera fino ai primi freddi si possono vedere rincorrersi tra salti, ruzzolii e fischi.

Valfredda è partenza di innumerevoli escursioni, di facile percorrenza tra le quali Malga ai Lach o passo di Forca Rossa, oppure anche più impegnative per escursionisti esperti, Sass di Valfredda, Cima Uomo, Sass di Tasca per citarne solo alcuni.

Una valle incantata, meravigliosa in ogni stagione.

Il bianco manto invernale, i colori della primavera e dell’estate e il caldo arancione dei larici in autunno, fanno di questo posto un angolo di assoluta pace quasi fiabesca.

la fioritura dell’anemone alpino (ph.CristinaFiocco)

Marea bianca verso Valfredda (ph.CristinaFiocco)

i caratteristici casoni di Valfredda (ph.CristinaFiocco)

Il meraviglioso Giglio Martagone (ph.CristinaFiocco)